Frodi informatiche in Italia: un’esplorazione tramite l’Hypothesis Testing Crime Analysis Approach

di Giacomo Salvanelli

Le frodi informatiche risultano essere un fenomeno crescente, legato al costante ed imponente progredire della tecnologia. Sul piano della prevalenza, questa ricerca ha cercato di esplorare, tramite il programma di mappatura QGIS, la distribuzione delle frodi informatiche regionali rivelando trends di crescita e/o decrescita. Sul piano preventivo, è stata applicata la metodologia analitica denominata ‘Hypothesis Testing Crime Analysis Approach’ per identificare caratteristiche e dati necessari a sviluppare ipotesi nei confronti sia delle cause sociali alla base delle ‘cyber frodi’ sia dei fattori che rendano alcuni individui vulnerabili. I risultati hanno rilevato tre fattori che coincidono con il tasso crescente delle ‘cyber frodi’ in Italia: l’indice di vecchiaia degli internauti, la mancanza di educazione in materia di cyber prevenzione, l’incrementato numero di internauti.


.



Founding Partner and Coordinator of the Criminology Department of MISAP Institute, PhD Candidate at TRANSCRIME, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milan

Giacomo Salvanelli


Per corrispondenza: Giacomo SALVANELLI • This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

Tratto da: Rassegna Italiana di Criminologia n° 1/2019



COMPRA

back to top