Rassegna Italiana Di Criminologia

Organo ufficiale della Società Italiana di Criminologia

di Stefano Biasi, Carlo Andrea Robotti, Cristina Polli

Viene descritto il percorso terapeutico-riabilitativo, in una struttura psichiatrica protetta convenzionata [Centro di Riabilitazione “Villa San Pietro” di Arco (TN)], di un giovane uomo, affetto da un grave di disturbo di personalità di tipo misto, narcisistico e borderline, con quattro pregressi tentativi di suicidio – uno dei quali gravissimo -, autore di un grave reato con condanna patteggiata a quattro anni, inviato agli arresti domiciliari in Comunità, dopo un periodo iniziale di detenzione in carcere; l’invio è avvenuto su disposizione dell’Autorità Giudiziaria in seguito alla proposta formulata dal Dipartimento di Psichiatria del territorio di residenza del paziente.La descrizione approfondita dell’anamnesi personale e clinica del paziente, che costituisce la prima parte di questo lavoro, rappresenta il presupposto fondamentale per comprendere appieno le linee guida e le dinamiche del percorso terapeutico-riabilitativo, protrattosi per due anni e illustrato estesamente nella seconda parte del lavoro. Si descrivono gli strumenti terapeutici specifici ed aspecifici utilizzati nel trattamento. Gli strumenti aspecifici risultano connessi alle particolari caratteristiche strutturali e organizzative di Villa San Pietro: forte contenimento ed elevato numero di pazienti. Gli strumenti specifici riguardano una metodica riabilitativa specializzata imperniata sull’intervento integrato di tre psicoterapeuti, ciascuno con un ruolo ben definito nel setting di lavoro col paziente. Sono solo accennati gli interventi psicofarmacologici e le attività riabilitative strutturate di tipo occupazionale, espressivo e risocializzante, in quanto strumenti di lavoro presenti comunemente nella maggioranza delle comunità riabilitative psichiatriche. Vengono invece descritte dettagliatamente le tecniche di intervento psicoterapeutico di tipo cognitivo-comportamentale per l’importanza che hanno rivestito nel percorso riabilitativo. S’individua l’aspetto chiave del percorso in Comunità nell’adesione continuativa al trattamento: a tal proposito si sottolinea l’importanza della presenza degli arresti domiciliari durante i primi mesi di ricovero, fino al pieno sviluppo di una valida alleanza terapeutica, che ha permesso la prosecuzione volontaria del ricovero e del percorso riabilitativo fino al loro felice completamento, anche dopo un improvviso ed imprevisto provvedimento giudiziario di indulto. Tale indulto ha infatti determinato l’insorgere di una traumatica conflittualità nel paziente, per fortuna risoltasi, in breve tempo, con opportune strategie di coping, illustrate nel dettaglio. A distanza di qualche mese dalle dimissioni il paziente mantiene un quadro clinico soddisfacente e stabilizzato. Frequenta regolarmente il Centro di Salute Mentale, ove è seguito da una psicologa e dove si sottopone a regolari controlli psichiatrici. Mostra una buona compliance farmacologia e vive a casa dei genitori, senza manifestare conflittualità relazionali o disturbi comportamentali. È inoltre in corso un progetto articolato di graduale reinserimento lavorativo.


Psichiatria, Direttore Sanitario di Villa San Pietro
Stefano Biasi
Psichiatra, Consulente di Villa San Pietro
Carlo Andrea Robotti
Psicologa e Psicoterapeuta di Villa San Pietro
Cristina Polli
Per corrispondenza: Dr. Stefano Biasi - Villa San Pietro, Centro di Riabilitazione, Via San Pietro, 2 38062 Arco (TN), tel. +39.0464-2516789, fax. +39.0464-531792, e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tratto da: Rassegna Italiana di Criminologia n° 3/2007



DOWNLOAD PDF

Abbonamenti

Enti: Italia € 80,00
Estero € 120,00
Privati: Italia € 70,00
Estero € 110,00
Soci SIC: Italia € 55,00
Estero € 85,00

Le richieste d’abbonamento e ogni altra corrispondenza relativa agli abbonamenti vanno indirizzate a:
info@pensamultimedia.it  - Pensa MultiMedia Editore s.r.l. - Via A. Maria Caprioli, 8 - 73100 Lecce - tel. 0832.230435

Per maggiori informazioni clicca qui.

Segreteria

Di.M.I.M.P.
Sez. di Criminologia
Università degli Studi di Bari
Tel. 080 5478282
Fax 080 5478248

Contatti

Pensa MultiMedia Editore s.r.l.
Via A.M. Caprioli, 8
73100 Lecce

oppure scrivici