Minori Stranieri in Carcere: quale epistemologia del trattamento?

di Andrea Lisi, Valentina Stallone, Filippo Campobasso, Anna Cannito, Ylenia Massaro, Christian Signorile, Nicola Petruzzelli, Ignazio Grattagliano


I minori stranieri presentano problemi di assimilazione nella società e tensioni che si creano tra loro e la società che li accoglie. Il risultato di essere al contempo stranieri ed adolescenti spesso pone loro nella situazione di avere, a parità di condotta deviante, meno sicurezze e meno diritti dei loro coetanei italiani. La finalità di questo contributo è quello di fornire uno sguardo alla situazione italiana per fornire dati relativi alle condizioni in cui i minori sono sottoposti nel sistema della giustizia, con particolare enfasi ai giovani stranieri.

Attraverso un’ analisi dei dati statistici e delle normative in merito agli interventi trattamentali intra-moenia di tali minori, gli autori osservano come uno dei mandati istituzionali sia quello di attivare negli istituti penali minorili un servizio di prevenzione secondaria e terziaria che consenta, nel maggior numero possibile di casi, di evitare la recidiva e di promuovere e realizzare una positiva integrazione del minore nel tessuto sociale all’interno di un contesto di legalità.


Sezione di Criminologia e Psichiatria Forense, Università degli Studi di Bari, coordinatore Prof Roberto Catanesi.

Andrea Lisi

Sezione di Criminologia e Psichiatria Forense, Università degli Studi di Bari, coordinatore Prof Roberto Catanesi.

Valentina Stallone

Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche, Università degli Studi di Bari, direttore Prof. Marcello Nardini.

Filippo Campobasso

Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche, Università degli Studi di Bari, direttore Prof. Marcello Nardini.

Anna Cannito

Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche, Università degli Studi di Bari, direttore Prof. Marcello Nardini.

Ylenia Massaro

CAPS, Centro di Aiuto Psicosociale - Bari.

Christian Signorile

Direzione Istituto Penale Minorile “N. Fornelli” - Bari.

Nicola Petruzzelli

Sezione di Criminologia e Psichiatria Forense, Università degli Studi di Bari, coordinatore Prof Roberto Catanesi,

Ignazio Grattagliano 


Per corrispondenza: Dr. Ignazio Grattagliano, Sezione di Criminologia e Psichiatria forense, Università degli Studi, Policlinico, p.zza G. Cesare, Bari.


Tratto da: Rassegna Italiana di Criminologia n° 4/2012



DOWNLOAD PDF

Articoli collegati (da tag)

Vai Su