Rassegna Italiana Di Criminologia

Organo ufficiale della Società Italiana di Criminologia

di Carlo Alberto Romano • Luisa Ravagnani • Nicoletta Policek


Gli Autori analizzano la figura della donna detenuta prendendo in considerazione eventuali vissuti di vittimizzazione subiti durante l’infanzia e l’adolescenza, prima dell’ingresso in carcere, al fine di valutare la possibile esistenza di un nesso fra l’esperienza negativa e lo sviluppo di dinamiche devianti. Lo studio prende in considerazione le ricerche esistenti in materia e i risultati da esse ottenuti, a livello nazionale e sovranazionale, per passare poi ad una dettagliata analisi del dato raccolto in Italia, con riguardo ai principali elementi caratterizzanti la vittimizzazione stessa. Ne deriva un quadro a tratti sconfortante ma senza dubbio di grande interesse per la programmazione di interventi di prevenzione della vittimizzazione e, probabilmente, anche della criminalità femminile.


Dipartimento di Giurisprudenza, Università degli Studi di Brescia

Carlo Alberto Romano

Dipartimento di Giurisprudenza, Università degli Studi di Brescia

Luisa Ravagnani

Dipartimento di Giurisprudenza, Università degli Studi di Brescia; Department of Business, Law, Policing and Social Science, University of Cumbria, UK.

Nicoletta Policek
Per corrispondenza: LUISA RAVAGNANI, email:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tratto da: Rassegna Italiana di Criminologia n° 2/2017



COMPRA

Abbonamenti

Enti: Italia € 80,00
Estero € 120,00
Privati: Italia € 70,00
Estero € 110,00
Soci SIC: Italia € 55,00
Estero € 85,00

Le richieste d’abbonamento e ogni altra corrispondenza relativa agli abbonamenti vanno indirizzate a:
info@pensamultimedia.it  - Pensa MultiMedia Editore s.r.l. - Via A. Maria Caprioli, 8 - 73100 Lecce - tel. 0832.230435

Per maggiori informazioni clicca qui.

Segreteria

Di.M.I.M.P.
Sez. di Criminologia
Università degli Studi di Bari
Tel. 080 5478282
Fax 080 5478248

Contatti

Pensa MultiMedia Editore s.r.l.
Via A.M. Caprioli, 8
73100 Lecce

oppure scrivici